Crea sito

Il Primòorto consiglia…come mangiare una papaya

 

Della papaya fresca sono commestibili ben 3 parti:

  • la polpa

  • i semi

  • le foglie della pianta

Questo frutto tropicale è originario del Centro America, ma è diffuso anche in Asia e in Africa. In questi paesi, infatti, vengono consumati anche i semi e le foglie.

Ricette con la polpa di papaya

Crumble alla papaya, un dolce per tutte le stagioni

Ingredienti:

  • 8 cucchiai di latte di cocco

  • 1 papaya

  • 30 gr di noce di cocco grattugiata

  • 100 gr di farina

  • 90 gr di burro

  • 30 gr di zucchero

  • 1 goccia di essenza di vaniglia

  • 1 pizzico di sale

Preparazione:
Dentro una ciotola, metti la farina, la noce di cocco, lo zucchero, il sale, il burro ammorbidito e la vaniglia. Lavora il tutto fino a ottenere una crema omogenea da mettere in fresco. Apri la papaya in due ed elimina i semi. Pela il frutto e taglia la polpa a fettine. Distendi le fettine in modo uniforme dentro una teglia. Riscalda il latte di cocco e aggiungi la crema tirandola fuori dal frigo. Versa il composto riscaldato di crema e latte di cocco nella teglia, assieme alle fettine di papaya. Metti la teglia in forno a 210° e fai dorare per circa 20 minuti. Tira fuori la teglia dal forno e fai raffreddare prima di consumare.

Centrifugato dimagrante di papaya e mango

Ingredienti:

  • 1 papaya matura

  • 1 mango maturo

  • foglie di menta

Preparazione:
Frulla il mango e la papaya sbucciati insieme a freddo, con la macchina estrattrice per i centrifugati. Versa in un bicchiere grande e guarnisci con qualche foglia di menta. A piacere puoi aggiungere un po’ di miele o 
qualche goccia di limone. Per diversificare il sapore, puoi aggiungere anche qualche fragola, oppure usare le fragole al posto del mango.

 

Per quanto riguarda le foglie della pianta, si possono cucinare come una qualsiasi verdura a foglia verde, bollendole in acqua salata e consumandole come fossero spinaci o bietole.

Come mangiare i semi di papaya

semi sono la parte della papaya più difficile da gestire, ma anche i semi sono una parte molto ricca di proprietà, e le popolazioni del Centro America li consumano da tanto tempo. Si possono anche mangiare interi, come se fossero un integratore alimentare, oppure li puoi usare come un condimento, per renderne più facile la consumazione. Hanno un gusto amaro, soprattutto quando sono più grossi, per cui mangiarli direttamente potrebbe risultare difficile. Il consiglio è quello di lavarli bene, seccarli e macinarli con un mortaio. Puoi usare poi i semi macinati grossolanamente per condire le tue insalate, la carne o il pesce, usandoli come un sostituto del pepe nero (la spezia che gli si avvicina di più come sapore).

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*