Crea sito

Il gatto nell’orto o nel giardino

L’idea che per il nostro gatto l’orto o il giardino rappresenti la felicità è piuttosto diffusa: ma è davvero così? Fuori o dentro casa la qualità della vita è molto diversa per un gatto. Con vantaggi e svantaggi in entrambi i casi.

Il gatto si diverte a studiare il territorio, alla ricerca di prede, di luoghi dove arrampicarsi o nascondersi. Potrà fare ogni giorno nuove scoperte, dare libero sfogo alla sua curiosità, arrampicarsi, farsi le unghie in modo naturale, scoprire animali selvatici o incontrare altri gatti, distrarsi… e poi tornare a casa stanco e soddisfatto.

Un giardino/orto sicuro, a prova di gatto, deve prevedere alcuni accorgimenti che garantiscono sicurezza, protezione e benessere per il micio.

Quindi dovrà essere strutturato in modo da:

  • evitare piante e fiori tossici;

  • avere zone sospese dove il gatto possa appollaiarsi e sorvegliare il territorio;

  • inserire reti a protezione di zone che si vogliono salvaguardare da buche o bisogni;

  • se si ritiene di non voler far uscire il gatto dal nostro giardino, occorre recintare e visto che i nostri felini domestici sono abilissimi scalatori, sarà necessaria una recinzione in rete (o altro materiale) alta almeno 2 metri, con una tettoia rivolta verso l’interno del giardino: in questo modo arrampicandosi il gatto si troverà davanti il tetto.

Se il gatto è ancora cucciolo o appena arrivato, meglio iniziare a fargli esplorare il territorio in vostra compagnia solo qualche ora al giorno e poi portarlo a casa possibilmente in zone del giardino molto tranquille, senza caos, rumori o persone estranee che potrebbero spaventarlo. 

All’aperto è più felice

Soprattutto perchè può svolgere la sua attività più prediletta: la caccia. La caccia è un’attività che il gatto svolge non tanto per fame (soprattutto se ha sempre cibo a disposizione) quanto per divertimento e puro istinto. Non è raro che un gatto che esce di casa porti in dono al proprietario alcune prede morte come ragni, calabroni, cavallette, uccelli, topi o rane (uccisi ma quasi mai mangiate): non sarà certo piacevole, ma è sempre bene ricordarsi che per  lui si tratta di un vero e proprio regalo!

Esistono delle eccezioni: ci sono razze particolarmente timide, che desiderano restare in casa ed evitare ogni stress proveniente dal mondo esterno. In questo questo caso non forziamoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*