Crea sito

Cimare le fave per contrastare i pidocchi

Se desideriamo avere un raccolto di fave abbondante e sano, dobbiamo provvedere ad alcune cure. Anzitutto dobbiamo evitare che la pianta vegeti eccessivamente, perché questo andrebbe a scapito della grandezza e qualità dei frutti. In secondo luogo dobbiamo proteggere la pianta dall’assalto dei parassiti. Quindi quando arrivano alla fioritura, dopo aver lasciato alcuni gruppetti di fiori, gli si toglie la punta (cimatura). Perchè questo?

Primo perchè, come in tutte le piante, le  fave, quando togli la punta, lavorano di più sotto, quindi si dà più energia (linfa) alla formazione dei frutti, rispetto alla crescita verso l’alto.
Secondo perchè è proprio sulla punta che si va a mettere l’
afide nero. Quindi togliendo la punta gli togliamo il suo posto preferito, e proviamo a fregarlo.

Staccate le punte delle piante schiacciandole tra l’unghia del pollice e l’indice, o utilizzando delle forbici da potatura. Non dobbiamo impietosirci pensando che la pianta soffra di questa operazione. Lo scopo della pianta è riprodursi, quindi produrre molti semi e soprattutto semi più buoni possibile.

 

You may also like...